Contatti : 011.5623297

E-mail : piemonte@confagricoltura.it

L’innovazione è lo strumento fondamentale per garantire sia la sostenibilità economica sia quella ambientale


L’Unione europea deve basarsi su un rigoroso studio d’impatto in grado di misurare quali effetti avrebbe realmente dal punto di vista socio-economico e ambientale il raggiungimento degli obiettivi quantitativi posti dal Green Deal. Sono i messaggi emersi oggi nel corso di “Farm to Fork: quale idea di sostenibilità?”, secondo appuntamento con i Talk di Cibo per la mente, il Manifesto per l’innovazione in agricoltura sottoscritto da 16 associazioni (Aisa, Agrofarma, API, Assalzoo, Assica, Assitol, Assobiotec, Assofertilizzanti, Assosementi, Compag, CIA, Confagricoltura, Copagri, UNAItalia, Uniceb, Unionzucchero).

Il webinar è stato aperto dal Sottosegretario di Stato On. Giuseppe L’Abbate. Al dibattito hanno preso parte Alberto Ancora, Presidente di Federchimica – Agrofarma, Giovanni Toffoli, Presidente di Federchimica – Assofertilizzanti, Dino Scanavino, Presidente di CIA – Agricoltori Italiani, e Deborah Piovan, portavoce di Cibo per la mente. A moderare è stato Maurizio Tropeano, giornalista de La Stampa.

 

Per leggere tutto l'articolo https://www.agricultura.it/2020/07/22/farm-to-fork-cibo-per-la-mente-linnovazione-leva-per-coniugare-produttivita-e-sostenibilita-serve-uno-studio-dimpatto-socio-economico-dellue/

In Allegato